Servizio Civile

Il Servizio Civile nazionale si pone come finalità il coinvolgimento delle giovani generazioni in servizi di utilità sociale.

Si tratta di un'esperienza di crescita e formazione che offre l'opportunità di confrontarsi in maniera consapevole con la disabilità visiva aiutando gli altri.

I nostri progetti prevedono la possibilità di partecipare alle numerose attività svolte dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per favorire l'integrazione, l'informazione, l'emancipazione nella vita sociale e nel lavoro dei minorati ella vista

Lunedì, 25 Maggio 2020 17:18

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha provveduto ad aggiornare la procedura che consente agli enti di dare comunicazione in merito ai progetti di servizio civile da riattivare dopo un periodo di temporanea interruzione.

La Sezione U.I.C.I. di Catania ha provveduto alla riattivazione dei progetti ex art. 40 legge 289/2002 a far data dal 13/05/2020.

Gli operatori volontari che non intendono proseguire il servizio nel progetto cui sono assegnati e che viene riattivato devono ricorrere all’ordinaria interruzione di servizio così come prevista dalle disposizioni vigenti, comunicandola all’ente di assegnazione. In tal caso il contratto di servizio civile universale verrà rescisso.

Si rammenta che, nell’espletamento del servizio, occorrerà rispettare con rigore le norme relative agli spostamenti e al distanziamento sociale e l’operatore volontario che presta servizio dovrà essere dotato dei dispositivi di protezione individuale adeguati all’esposizione al rischio  

Detti DPI, qualora non in possesso dei volontari, potranno essere ritirati gratuitamente presso la scrivente Sezione Territoriale.

 

Distinti saluti

La Presidente

Prof.ssa Rita Puglisi

Mercoledì, 15 Aprile 2020 13:55

 

Vi informiamo che, in riscontro ai contenuti della circolare del DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE del 4 aprile 2020, nell’ambito dell’emergenza Covid-19, la scrivente sezione territoriale, a partire dal 16 Aprile 2020, si avvarrà della temporanea interruzione dei progetti ex art. 40, in considerazione anche della proroga del Governo al 3 maggio p.v. delle misure di contenimento, auspicando la riattivazione dei progetti di servizio civile universale, in una successiva fase dell’emergenza epidemiologica in atto.

La suddetta interruzione è motivata esclusivamente dalla difficoltà concreta di riavviare un progetto di servizio civile che di per sé ha un’ articolazione intrinseca che non consente di garantire il distanziamento sociale richiesto dall’attuale emergenza sanitaria.

Vi informiamo, altresì, che agli operatori volontari i cui progetti sono “temporaneamente interrotti”, verrà garantito l’assegno mensile che sarà regolarmente erogato dal Dipartimento anche durante il periodo di interruzione temporanea del servizio, e non sarà conseguentemente corrisposto a partire dal riavvio del servizio per un periodo pari a quello dell’interruzione.

Successivamente il Dipartimento provvederà a riprendere regolarmente l’erogazione dell’importo degli assegni mensili rimanenti per il servizio che verrà prestato.

Vi terremo informati su eventuali e futuri sviluppi.

 

Distinti saluti

La Presidente

Prof.ssa Rita Puglisi

Mercoledì, 11 Marzo 2020 10:45

Circolare del 10 marzo 2020 recante indicazioni agli enti di servizio civile in relazione all’impiego degli operatori volontari nell’ambito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

La presente circolare, adottata alla luce di quanto previsto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo 2020, che produce effetti dal giorno 10 marzo 2020, fornisce nuove indicazioni agli enti di servizio civile circa l’impiego degli operatori volontari e annulla e sostituisce le circolari di pari oggetto del 24 e 25 febbraio, del 2, 6 e 8  marzo uu.ss..

In particolare, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 e in virtù della previsione di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori […], nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute” si dispone la sospensione dei progetti di servizio civile sull’intero territorio nazionale e la conseguente sospensione dal servizio degli operatori volontari.

Le suddette sospensioni si applicano, allo stato attuale, fino al 3 aprile 2020, e vanno intese, in considerazione della straordinarietà della situazione, come ulteriori giorni di permesso straordinario per causa di forza maggiore, in aggiunta a quelli indicati dalle “Disposizioni concernenti la disciplina dei rapporti tra enti e operatori volontari del servizio civile universale” del 14 gennaio 2019. Si tratta di una misura eccezionale e non prorogabile oltre il 3 aprile e pertanto, in funzione dell’evoluzione dell’emergenza in atto, il Dipartimento valuterà come trasformare poi lo strumento dei permessi straordinari, anche prevedendo, se necessario, una interruzione dei progetti ed una successiva eventuale riattivazione, laddove ce ne fossero le condizioni, con il recupero del periodo di interruzione.

Sabato, 04 Gennaio 2020 18:44

  

Come previsto alla voce 41 della scheda progettuale, la formazione specifica deve essere erogata ai volontari del servizio civile nazionale entro il 90° giorno dall’avvio dei progetti.

Pertanto, per i progetti attivati il 14 novembre 2019 il termine dei 90 giorni va a scadere il 12 febbraio 2020.

Al corso di formazione specifica dovranno partecipare oltre che i volontari avviati in servizio alla suddetta data anche quelli subentrati in date successive a seguito delle rinunce presentate dagli originari idonei selezionati.

Si precisa che durante i giorni di formazione, i volontari non potranno svolgere il loro servizio di accompagnamento.

Nel trasmettere in allegato un prospetto con l’indicazione dettagliata del programma del corso in argomento (allegato 1), della durata di 75 ore, sarà realizzato, come di consueto, con il sistema di teleformazione mediante l'apposito forum installato sul sito www.uiciechi.it/forum e funzionerà con le seguenti modalità:

1) Momento informativo

a) Relazione audio (via internet) con esposizione in diretta da parte del docente (aula virtuale); la relazione sarà registrata e inserita in file audio.

b) Inserzione della relazione scritta (in formato word) nel forum di cui al successivo punto 2 b), per l’effettuazione di autoformazione da parte dei partecipanti.

2) Interazione

a) realizzazione di un "forum" informatico, cioè di uno spazio telematico di dialogo con il docente, accessibile liberamente ai corsisti - dopo la relazione audio - per la formulazione di:

- osservazioni sul tema trattato

- richieste di chiarimenti

- precisazioni ed integrazioni dei docenti.

A tale forum, cui interverrà il docente, parteciperanno i corsisti che desiderano risposte contestuali.

b) Inserimento nel "forum" delle relazioni unitamente a tutti gli interventi, per eventuali riscontri.

c) Incontri in diretta sulla rubrica "Parla con l'Unione" onde consentire il dialogo e il confronto diretto dei volontari con i docenti.

 

È necessario che da parte di tutti i volontari sia fatta notare una partecipazione attiva al corso previa registrazione sulla pagina FORUM (per le modalità ved. allegato 2).

 

In ogni caso le Strutture dovranno comunicare di essere in collegamento inviando il seguente messaggio: "I volontari in servizio presso la Sede di......................... sono presenti".

Eventuali problemi relativi al collegamento potranno essere segnalati al n. 06/69988.365 dott.ssa Rita Seddio.

 

A conclusione del corso dovrà essere acquisita nel Registro Generale della Formazione una dichiarazione comprovante l'effettivo svolgimento del corso come dichiarato nel progetto firmata dal responsabile della Struttura o dal responsabile locale di ente accreditato (RLEA) laddove presente.

 

Il Registro generale della formazione specifica dovrà essere tenuto presso la sede di attuazione del progetto fino al termine dello stesso e, successivamente, conservato e tenuto a disposizione del Dipartimento presso la sede legale dell’ente per almeno due anni dal termine del progetto stesso.

 

Ricordiamo inoltre che le Strutture dovranno provvedere al monitoraggio somministrando ai volontari il questionario che inviamo (allegato 3).

La nostra Struttura di gestione del servizio civile è a disposizione per ogni eventuale chiarimento o supporto.

Sabato, 04 Gennaio 2020 18:33

Pubblicazione Graduatorie Provvisorie Progetto ““LA FORZA DEL VOLONTARIATO  - UNIVOC NAZIONALE” – Sede di Catania ” (data presunta avvio progetto 25 Marzo 2020)

 

Sabato, 04 Gennaio 2020 18:21

Pubblicazione Graduatorie Provvisorie Progetto “Accendi una luce 2019  - Catania” (data presunta avvio progetto 25 Marzo 2020)

 

Martedì, 29 Ottobre 2019 16:46

Qui di seguito si rendono noti i calendari di convocazione ai colloqui relativi alla selezione del progetto ““LA FORZA DEL VOLONTARIATO - UNIVOC NAZIONALE – CATANIA”.

Si precisa che tutti i colloqui si terranno presso la sede della Sezione Territoriale di Catania dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sita a Catania in via Louis Braille n. 6.

Lunedì, 21 Ottobre 2019 19:06

Qui di seguito si rendono noti i calendari di convocazione ai colloqui relativi alla selezione del progetto “Accendi una Luce 2019 – Catania”.

Si precisa che tutti i colloqui si terranno presso la sede della Sezione Territoriale di Catania dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sita a Catania in via Louis Braille n. 6.

Giovedì, 05 Settembre 2019 12:46

 SCADENZA 10 Ottobre 2019 ore 14.00

La Sezione Territoriale di Catania dell’UNIONE ITALIANA dei CIECHI e degli IPOVEDENTI ONLUS – APS comunica che sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (www.serviziocivile.gov.it ) è stato pubblicato il Bando di selezione per complessivi 39.646 volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale in Italia ed all’estero.

Gli aspiranti operatori volontari (d’ora in avanti “candidati”) dovranno produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Giovedì, 25 Luglio 2019 11:13

In allegato a questa notizia, le graduatorie finale relative ai progetti: "Un Percorso speciale L.289 – Catania " e "La Propria Luce L.289 – Catania "  per le sedi di Catania, Giarre e Caltagirone.